venerdì 19 gennaio 2018

L'antifascismo è la decomposizione diabolica contro ogni tipo di giustizia e libertà - l'antifascismo è l'immoralità che aizza all'odio e alla divisione del popolo italiano

Benito Mussolini, il più grande Statista dell'Italia unita
L'antifascismo è la decomposizione morale contro ogni tipo di giustizia e di libertà; è un movimento pseudo politico che aizza all'odio per creare divisioni in seno al popolo italiano. E' l'artefice della sconfitta italiana durante la seconda guerra mondiale. E' il fermento diabolico che ha fatto, e fa, parte della putrefazione morale sociale e politica della società italiana. L'antifascismo è stato creato ad arte dal potere occulto sionista rothschildiano che si vide depauperato durante i pochi anni del fascismo dello strafottente potere che aveva acquisito in Italia già dal 1861 con la falsa, ipocrita e demagogica unità d'Italia. Nei pochi anni di vita, grazie a Benito Mussolini, il fascismo aveva saputo restituire agli Italiani lavoro ma soprattutto fiducia nell'avvenire. Tutto il programma fascista era rivolto solo ed esclusivamente a beneficio della comunità del popolo italiano. Le più grandi opere dell'Italia unita furono realizzate proprio da Mussolini e questa cosa non andava bene al potere talmudico sionista rothschildiano che fece di tutto per creare odio, divisione e la guerra civile fra gli stessi italiani. Parlare del fascismo e di Mussolini in senso negativo non è più storicamente sostenibile, né accettabile. I giovani, nel periodo mussoliniano vivevano di ideali, di Patria, di rispetto, di famiglia... Oggi alla famiglia naturale si cerca di sostituire la famiglia arcobaleno: un vero e proprio abominio. Oggi non si protegge più la famiglia italiana, e non si protegge più il grande Popolo italiano che si cerca però di distruggere con una invasione programmata di immigrati, senza patria e senza famiglia. Il progetto diabolico di distruggere il popolo italiano, il popolo europeo e la razza bianca viene sostenuto a spada tratta da uno sviscerato antifascismo. Oggi, grazie a questo antifascismo che predica una effimera libertà mentre aizza il popolo all'odio notiamo la decomposizione dei costumi, la sconfitta della Patria, la caduta della famiglia, il collasso dell'ordine sociale. I giovani crescono senza ideali e la fiamma dell'Ideale è stata sostituita con la pigrizia, il menefreghismo, la carità pelosa, leggi truffa, parlamentari ladri, docenti impreparati, istituzioni nelle mani di marionette e l'ordine civico è totalmente assente.
Ma come mai Rothschild ce l'ha a morte con l'Italia e con il Popolo italiano? La risposta è semplice: l'Italia è stata la culla di quell'impero romano che ha sconfitto e scacciato gli ebrei (popolo di Rothschild) da Gerusalemme nel 73 d.C. e da tutta la Palestina, nel 130 d.C., dando origine alla diaspora! L'Italia è stata anche la culla di quell'universalismo cristiano che ha cacciato gli ebrei da tutto il Mediterraneo nel 410 e che ha saputo resistere e preservare l'Europa cristiana dall'aggressione ed invasione islamica per 1500 anni, e perfino a ricacciarla indietro, riuscendo persino a conquistare le Americhe e quasi tutto il resto del mondo. Ed anche quando gli ebrei sono stati capaci di ritornare all'attacco del Mediterraneo e dell'Europa 620, usando come cavallo di battaglia il movimento islamico e poi come cavalli di troia la rivoluzione protestante nel 1517, la rivoluzione olandese nel 1568, e poi la rivoluzione inglese nel 1649, la rivoluzione francese 1789, la rivoluzione russa nel 1917, la rivoluzione cinese nel 1949, la contestazione globale del 1968 e tutte le attuali e varie “primavere” e rivoluzioni colorate con cui Rothschild e la sua cabala ebraica e massonica, sconvolgono e sovvertono, a turno, le varie società e i popoli di tutti i paesi del mondo. Solo l'Italia nel 1921 è stata capace di reagire in maniera adeguata, sia pur parziale, creando quel movimento nazionale socialista e rivoluzionario che è stato il fascismo, il quale è diventato velocemente quel modello ideologico, politico e sociale per la Germania, per la Spagna, per l'Ungheria e per tanti altri paesi e popoli del mondo. Il Fascismo è servito a ribellarsi con un minimo di speranza di successo contro l'imperialismo globale massonico ebraico del talmudico e diabolico Rothschild. Ecco, spiegato il perché, Rothschild ce l'ha a morte con l'Italia e il popolo italiano; perché è l'unico popolo che riesce, poco o tanto, a contrastare il suo immenso e satanico potere mondiale.
1942: la grande Italia
Oggi sappiamo che per renderci davvero liberi dobbiamo essere più forti di questi sionisti rothschildiani che ci dominano, opprimono e schiavizzano. Non dobbiamo più commettere l'errore, come in passato, di sottovalutare questi criminali che ci stanno cannibalizzando dal 1861. Dobbiamo essere capaci di distruggerli, altrimenti per noi sarà davvero la fine. Mors tua vita mea  (hervé schirrhein, brigas della sila, s. brosal)

                      Video: L'antifascismo è puro odio verso l'Italia

                    

Nessun commento:

Posta un commento